Molin, un grande guerriero che neutralizza le reazioni acide

Molin è un grande guerriero, anche se la sua forma e grandezza non fanno pensare alla forza marziale che agisce.

Molin ha un segreto nel suo nome, giunge da lontano e insieme scopriremo le sua potenzialità….

Molin è un grande amico di Alessandro e insieme scoprono un terreno che fa bolle con odore acido e acre.

Molin cosa può essere ciò che si manifesta in questo terreno?

Girando attorno ad un appezzamento scoprono che non dappertutto c’è la stessa reazione.

Vieni Alessandro, vedi che intorno non ci sono le bolle acide, nemmeno l’odore, andiamo a scoprire di cosa si tratta!

Vedi questi alberi? Sono rigogliosi, con una storia incredibile, me l’ha raccontata un contadino di questa zona, la vuoi ascoltare?

Da due piante antiche, il Cedro e l’Arancio amaro, è nato, grazie agli incroci di alcuni contadini, moltissimi anni fa, è stato coltivato in una zona d’origine, lontano da noi, il Citrus limon, pensa che si parla della sua scoperta ai tempi di un re chiamato Alessandro il Grande, proprio come te.

Nella mia famiglia ci sono altri che mi assomigliano, ma il mio nome cela un rimescolamento della specie del limone che trova le più grandi coltivazioni al mondo proprio qui in Sicilia. E’ un grande guerriero lui, pensa che viene ricordato dagli antichi erboristi come la manifestazione di Marte, il dio della guerra nella mitologia latina.

Il Limone, o Citrus limon, dona il suo olio essenziale che viene estratto con spremitura a freddo dalle bucce esterne dei limoni maturi, per fare un kg di olio essenziale servono circa 3.000 limoni, molto pochi se facciamo un paragone con le essenze estratte dai fiori. La sua pianta può raggiungere i 6 metri di altezza!

Però fai attenzione alla descrizione in etichetta, infatti l’industria moderna produce un componente aromatico di Limone che è denominato Citral, ma che non ha nulla a che fare con l’olio essenziale originale e purissimo.

L’olio essenziale di Limone è sensibile alla luce ed al calore e, se conservato a lungo, dovrebbe essere tenuto in frigorifero.

Esistono nel mondo ben 47 varietà, ma l’originale è denominato Citrus limon e fa parte della famiglia delle Rutaceae.

Il suo liquido chiaro giallo-verdognolo ha un profumo agrumato fresco e leggero, tra i componenti principali troviamo limonene (70%), terpinene, pineni.

L’Aromaterapia lo suggerisce per questi disturbi:

  • acne
  • anemia
  • cellulite
  • calli
  • foruncoli
  • geloni
  • insufficienza circolatoria
  • ipertensione arteriosa
  • pelle grassa
  • reumatismi
  • ulcerazioni del cavo orale
  • unghie fragili

Le principali azioni sono:

  • antiacidosi
  • antianemico
  • antimicrobico
  • antireumatico
  • antisclerotico
  • antiscorbutico
  • antisettico
  • antismasmodico
  • antitossico
  • astringente
  • battericida
  • carminativo (favorisce l’espulsione dei gas)
  • depurativo
  • diaforetico (favorisce la sudorazione)
  • emostatico
  • ipotensivo
  • rubefacente (provoca arrossamento della cute)
  • stimolatore dei globuli bianchi
  • tonico
  • vermifugo

Si suggerisce l’esclusivo utilizzo mettendo alcune gocce nel diffusore degli oli essenziali. Se si desidera utilizzarlo sul corpo o sulle mucose è da unire ad un olio vegetale, in base alle esigenze, come l’olio di Neem, olio di Mandorle dolci o olio di Ricino.

Non va diffuso nelle camere da letto, aumenta la concentrazione durante lo studio, ma disturba il sonno perché attiva le sinapsi cerebrali.

Un caro saluto, al prossimo articolo Saturno

Condividi con i tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.